In Eventi

Vienna, venerdì 5 febbraio 2016. Le Redoutensäle e il Dachfoyer nel complesso della Hofburg di Vienna, si trasformeranno per una notte nel caffè più grande ed elegante della città: caffettieri e aziende di torrefazione invitano al Ballo ogni anno quasi 5.000 ospiti facendo rivivere l’istituzione della caffetteria, tipica della cultura austriaca, luogo della tradizione vissuta e del famoso charme viennese.

Gli omaggi per le signore al Ballo dei Caffettieri sono ormai una tradizione e anche quest’anno saranno offerti dalla torrefazione Hausbrandt fondata a Trieste nel 1892. Si tratta di ventagli artistici in tre diverse varianti: in linea con il titolo del Ballo di quest’anno “K&K – Künstler und Kaffeehaus – Artisti e Caffè”, i modelli per la realizzazione dei ventagli sono state tre opere d’arte di Martino Zanetti in persona, titolare di Hausbrandt, che non è solo un caffettiere amante del proprio lavoro e viticoltore di successo, ma anche un pittore appassionato. E’ possibile ammirare una selezione delle sue opere fino al 17 febbraio 2016 presso la Sede dell’Ambasciata italiana a Vienna.

Affinché le dame e i cavalieri possano interpretare correttamente il linguaggio del ventaglio durante il Ballo, autorevoli intenditori/intenditrici di caffè come Lilian Klebow, Missy May, Susanna Hirschler e Dorretta Carter li accompagneranno nel mondo del linguaggio più galante e spiegheranno loro come utilizzare il ventaglio quale strumento di corteggiamento. Il linguaggio del ventaglio si sviluppò nel XVII° secolo in Spagna e venne accolta con entusiasmo anche negli altri paesi europei. A Londra e Parigi vennero fondate perfino delle Accademie del Ventaglio, per insegnare questa forma d’arte “sussurrata”. La sera stessa del Ballo, oltre all’omaggio, sarà disponibile per tutti gli ospiti il “Dizionario dei gesti del ventaglio”.

Articoli Correlati